Home : Sport : Andata dei Quarti di Coppa Italia, Puteolana-Savoia 3-2: doppio Fava illude. Bianchi beffati e rimontati

Andata dei Quarti di Coppa Italia, Puteolana-Savoia 3-2: doppio Fava illude. Bianchi beffati e rimontati

Dopo il successo in campionato sul San Giorgio con doppietta del ritrovato Fava, il Savoia si rituffa in Coppa Italia. Ad attendere la compagine di mister Fabiano nell’andata dei Quarti di Finale di coppa Italia è la Puteolana, in cerca del riscatto per le cinque sberle subite al Giraud in campionato. La formazione biancoscudata si presenta all’appuntamento senza Di Paola, che si accomoda in panchina e fa spazio dal 1′ a Galizia. Trio delle meraviglie completato da Caso Naturale e un Fava in vena realizzativa. Sulla linea difensiva spazio a Sardo e Palmieri, adattati ai rispettivi ruoli da terzino e accompagnati al centro da Allocca e Riccio. A centrocampo conferma per il giovane Pappagoda al fianco di Liccardo e De Rosa. Pronti via e pallino di gioco nelle mani degli oplontini che col passare dei minuti prendono il sopravvento sull’avversario, più che mai intenzionati a far rivivere i fantasmi del Giraud a Carotenuto e compagni. Caso Naturale colpisce la traversa prima del gol di Fava che al 32′ porta avanti gli oplontini. Nella ripresa è ancora l’ex Udinese a far tremare i granata: Caso Nautrale ruba palla a centrocampo e serve Galizia in area. Il suo tiro colpisce la traversa, ma sulla ribattuta è vincente il tap-in del solito Fava, che di testa accomoda in rete e realizza la sua seconda doppietta in altrettante partite. Il Savoia si gode così il momento magico del suo attaccante, ma neanche lontanamente immagina che una modalità d’appagamento possa risultargli fatale nel giro di mezz’ora. La Puteolana, tutt’altro che rassegnata, si riversa nella metà campo biancoscudata e mette alle corde il Savoia, per dimezzare il doppio svantaggio, che arriva a tre minuti dal raddoppio di Fava con un destro fulminante di Pastore. I tifosi locali spingono la loro squadra alla rimonta che (addirittura con un uomo in meno) viene condotta prima da Conte (2-2) e infine completata con l’ex di turno Carotenuto che in zona Cesarini, mette il sigillo sul clamoroso e definitivo risultato di 3-2. Il Savoia (senza Liccardo al ritorno, espulso quest’oggi per fallo di reazione) avrà il tempo di leccarsi le ferite per essere incappato in un’inaspettata sconfitta, nonchè modo di rifarsi e centrare l’obiettivo delle semifinali nella gara di ritorno del Giraud, prevista il giorno 15 Dicembre.

su Marco Carlino

Leggi anche...

Il Savoia innesta la nona: tre sberle anche alla Frattese. Bianchi a +5 sulla seconda con un Di Paola al top

Dopo il successo in Coppa Italia contro la Mariglianese, regolata per 3 reti a 0 ...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi