Home : Politica : Comune di Napoli, le commissioni Ambiente ed Attività produttive in visita ad Edenlandia

Comune di Napoli, le commissioni Ambiente ed Attività produttive in visita ad Edenlandia

comune-di-napoliLe commissioni Ambiente, presieduta da Marco Gaudini, e Attività produttive, presieduta da Vincenzo Solombrino, si sono recati oggi in visita al parco Edenlandia per verificare lo stato di avanzamento dei lavori. Il sopralluogo era stato deciso lo scorso 17 maggio al termine della riunione in via Verdi con gli assessori competenti, la società New Edenlandia, la presidente della Mostra d’Oltremare Donatella Chiodo e i tecnici comunali.

Il parco va restituito al più presto ai cittadini e per questo occorre comprendere a che punto sono gli interventi stabiliti e quali i tempi della riapertura. I presidenti Gaudini e Solombrino hanno spiegato così i motivi del sopralluogo di oggi, al quale hanno partecipato anche la presidente della Mostra d’Oltremare Donatella Chiodo, i consiglieri Brambilla (Movimento 5 Stelle), Frezza (Riformisti democratici per de Magistris), Guangi (Forza Italia) e Ulleto (Gruppo misto) e i rappresentanti degli assessorati all’Ambiente e alle Attività produttive. I lavori di ristrutturazione, ha spiegato l’architetto e curatore del progetto, Giuseppe Klein, che ha guidato la visita, sono stati eseguiti all’ottanta per cento, per una spesa complessiva di cinque milioni di euro. Otto le attrazioni storiche, tra le quali la Vecchia America e il galeone dei pirati che, dopo un accurato restauro, riprenderanno a funzionare, pur rivedute e corrette, nelle intenzioni degli ideatori, per renderle di maggiore impatto sul pubblico alle luce delle più moderne tecnologie. In attesa delle autorizzazioni finali per installare diverse nuove attrazioni, peraltro già acquistate, sono stati completati tutti gli interventi di realizzazione dei sottoservizi, di ripavimentazione e recupero del verde, insieme agli abbattimenti dei volumi secondo le prescrizioni ricevute. Gli interventi sono quelli indicati dalla Soprintendenza, con la quale, ha sottolineato la presidente Chiodo, il dialogo va avanti e si aggiorna costantemente a mano a mano che procedono i lavori, così come la collaborazione tra la Mostra, ente proprietario dei suoli, gli uffici comunali e la società New Edenlandia.

Difficile, sul fronte dei tempi, indicare invece una data certa per la riapertura al pubblico, per la quale occorrerà la certificazione di agibilità che la competente Commissione Prefettizia provinciale rilascerà una volta completato il progetto. Solo con la ripresa delle attività, inoltre, sarà possibile reimpiegare complessivamente i cinquantatre ex lavoratori della vecchia Edenlandia, che solo in parte, secondo le mansioni di cui erano in possesso, hanno potuto finora collaborare agli interventi di ristrutturazione. I riflettori sulla vicenda, hanno assicurato i presidenti Gaudini e Solombrino insieme alla presidente della Mostra Chiodo, resteranno costantemente accesi. Per i primi di luglio, una nuova riunione congiunta delle commissioni, rimetterà al tavolo tutti gli attori della vicenda per fare un nuovo punto della situazione.

Il Capo Ufficio Stampa
Mimmo Annunziata

su Redazione

Leggi anche...

Napoli: in Consiglio Comunale il discorso di de Magistris su Bagnoli

Il Consiglio ha ascoltato la comunicazione del Sindaco sulla imminente firma con Governo e Regione ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi