Home : Calcio Napoli : Continua l’astinenza azzurra al Mapei Stadium: è di nuovo brutto il Napoli contro il Sassuolo…

Continua l’astinenza azzurra al Mapei Stadium: è di nuovo brutto il Napoli contro il Sassuolo…

Continua la maledizione del Napoli al Mapei Stadium contro il Sassuolo dove proprio non si riesce a portare a casa una vittoria da troppo tempo. Ma c’è da dire che oggi i ragazzi di mister Ancelotti ci hanno messo il loro per farsi sfuggire il successo, perchè chi è sceso in campo è apparso per larghi tratti di match svogliato e non concentrato, probabilmente già con la testa a giovedì all’Europa League che – lo ripetiamo – resta l’unico vero obiettivo da raggiungere, oltre al mantenimento della seconda posizione in campionato alle spalle dell’ormai campione Juve. Con questo atteggiamento pero’si rischia di mettere a repentaglio anche la seconda posizione, quindi è auspicabile una reazione al più presto da parte di tutto il gruppo. E’ tutto troppo evidente: le distrazioni europee sono palesi, la testa non è sempre al massimo e sarà difficile trovare stimoli da qui alla fine del campionato per un squadra anche oggi troppo sotto tono, ma che comunque nel primo tempo ha collezionato tre nitide palle gol che avrebbero steso il Sassuolo dopo 45′. Il motto di oggi dalla gita in Emilia è “Benedetta ferocia offensiva cercasi!”, con il chiaro invito ai punteros azzurri a mostrare gli attributi. Morale della favola: nelle restanti gare si dovrà tentare di ottenere il massimo per tenere a distanza le inseguitrici in classifica (milanesi in primis); poi è evidente che è da prendere con moderata positività il pareggio di oggi arrivato grazie alla prodezza di Insigne che fino al momento del gol era apparso tra i più in ombra in campo. Giovedì tappa importantissima in Austria per staccare il pass per i quarti di finale il EL, poi al San Paolo ci sarà l’Udinese, avversaria in cerca disperata di punti salvezza. E proprio tra una settimana ci aspettiamo in campo di nuovo il Napoli che conosciamo perchè non bisognerà mollare la presa per evitare brutte figure e non gettare al vento una stagione che in ogni caso rimane positiva. Gli esperimenti di Ancelotti anche stasera non hanno prodotto un gran risultato: troppi apparsi i cambi rispetto alla formazione titolare, la staffetta difensiva tra Chiriches e Luperto era programmata e attesa ma quello che si è visto in campo è stato il solito Napoli sprecone che sotto porta non riesce ad essere cinico come per esempio è accaduto a Firenze. Poi la disattenzione difensiva che ha regalato il gol dopo mesi di astinenza a Berardi ha rischiato di far perdere una partita che non è stata bella ma che con un risultato negativo sarebbe stata dura da digerire. Ci ha pensato Insigne a mettere le cose a posto seppur parzialmente. Proprio da lui e da Mertens ci si aspetta qualcosa in più nel finale di stagione. Sia in campionato che in Europa League.

Foto: rete internet

su Vincenzo Rea

Direttore Responsabile

Leggi anche...

Napoli-Inter, Zielinski: “Felice per il gol e per la prestazione”

“Sono felice per il gol e per la prestazione complessiva”. Piotr Zielinski ha aperto la sfida contro ...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi