Home : Sport : Coppa Italia, Savoia-Monte Di Procida 2-2: i bianchi acciuffano il pari per due volte ma non basta. Un solo risultato al ritorno

Coppa Italia, Savoia-Monte Di Procida 2-2: i bianchi acciuffano il pari per due volte ma non basta. Un solo risultato al ritorno

Dopo lo stradominio nel mini girone a tre squadre della Coppa Italia d’Eccellenza Campana, è tempo delle fasi ad eliminazione diretta per i bianchi di Mister Fabiano. Dall’urna dei sedicesimi di finale è il Monte di Procida l’avversario da contrastare: primo round nell’impianto del Giraud. Il Savoia è reduce dalla sonora vittoria di Pimonte in campionato e si appresta a ripetersi anche in Coppa Italia. Ma la gara sarà tutt’altro che una passeggiata per Fava e compagni che al termine dei primi 90 minuti regolamentari, riescono a portare a casa un pari amaro. Risultato che li vede costretti a vincere la gara di ritorno (11 Ottobre) tra le mura nemiche, per guadagnare l’accesso agli ottavi.
Rispetto alla gara di Pimonte, Fabiano mescola carte e modulo affidandosi al 4-3-3 con Emma e Di Paola sulle fasce e Caso Naturale in qualità di rifinitore d’area di rigore. Di seguito le formazioni ufficiali:
Savoia (4-3-3): Pezzella, Del Prete Oliva Riccio Allocca, De Rosa Liccardo Palmieri, Emma Di Paola Caso Naturale. All. Fabiano
Monte Di Procida (4-3-3): Casolare Petruccio Barretta De Simone Esperimento Autiero Valoroso Caputo Capuano Raia Coppola. All. Mazziotti
Al 3′ Savoia subito pericoloso da calcio da fermo con Emma che non inquadra lo speccchio. All 8′ la risposta del Monte di Procida con Coppola, il cui diagonale è fuori misura. Capovolgimento di fronte e De Rosa va vicino al gol con una staffilata che va a stamparsi sul palo. Il Savoia cerca di fare il suo gioco, buona trama con qualche brivido creato in area avversaria ma nulla più. Si arriva al 22′ con Emma che riceve in area da De Rosa, ma viene fermato all’ultimo istante dalla tempestiva uscita di Casolare. Al 28′ è sempre la compagine biancoscudata a rendersi pericolosa dalle parti dell’area avversaria con Caso Naturale che non sfrutta un servizio al centro di Di Paol: esterno della rete. Tra le fila degli ospiti è il solo Raia a farsi vedere maggiormente e valere con disinvoltura. Al 38′ Coppola calcia col destro ma la palla è fuori. Sul finire della prima frazione cross al centro di Di Paola e impatto di testa di Caso Naturale: palla di poco a lato. Al 41′ passano gli ospiti con un bolide di Capuano che centra l’incrocio alla sinistra di Pezzella. Passano due minuti e il Savoia è gia nella metà campo avversaria: gomitata di un difensore ospite ai danni di Caso Naturale. Per l arbitro è calcio di rigore per i bianchi. Dal dischetto si presenta il bomber numero 9 ex Casalnuovo che si fa ipnotizzare dalla reattività di Casolare, ma sulla ribattuta è vincente il suo tap-in che permette ai suoi compagni di raggiungere il pari. e’ 1-1.
Inizia la ripresa con un doppio cambio tra le fila bianche: escono Palmieri ed Emma per far spazio a Sardo e Galizia. Savoia alla ricerca del vantaggio con Caso Naturale che spara dalla distanza di sinistro ma la traiettoria è abbondantemente a lato. Risposta ospite su azione d angolo di Capuano, stacca Valoroso che non trova la porta. Al 59′ i biancoazzurri trovano il nuovo vantaggio: traiettoria esemplare e precisa di Capuano che direttamente dalla lunetta del calcio d’angolo beffa Pezzella e fa 2-1. Al 62′ mister Fabiano opera il terzo cambio: Dino Fava rileva Caso Naturale. Passano i minuti ma il Savoia sembra aver perso lo smalto, probabilmente ridimensionato psicologicamente dal nuovo vantaggio del Monte di Procida. Di Paola prova a pescare dalla distanza ma il suo tiro velleitario fa irritire i circa 200 sostenitori del Giraud. Al 66′ fuori Oliva per Liguori. Un minuto dopo grande occasione per il Savoia: cross dalla sinistra di Liccardo per il colpo di testa di Fava, superlativa la risposta di Casolare. Si tratta però solo del preludio al gol che porta al pareggio: su angolo dalla destra di Sardo, questa volta è vincente l’incornata dell’ex Udinese che stacca indisturbato e fa 2-2. Oplontini riversati in attacco alla ricerca del terzo gol che permetterebbe di far dormire sonni un po più tranquilli ai tifosi in vista del ritorno. Ci prova anche Sardo che si avventura sulla sfera ma trova solo l’esterno da posizione alquanto defilata. La fase offensiva dei bianchi dà i suoi frutti soprattutto sull’out di destra grazie all’asse Sardo-Fava con quest’ultimo a rifinire di testa ma nell ultima occasione è ancora sfortunato nella deviazione vincente. Sono 5 i minuti di recupero assegnati dal signor Pragliola. Ma nulla di fatto finisce 2 a 2 il primo round dei sedicesimi di finale di Coppa Italia d’Eccellenza campana. Ritorno previsto per l’11 Ottobre dove Fava e compagni avranno a disposizione un unico risultato per guadagnare l’accesso agli ottavi.

 

su Marco Carlino

Leggi anche...

Savoia-Mariglianese 0-1: al Giraud netto dominio dei bianchi, ma non basta. Alla fine arriva la prima sconfitta in campionato

Dopo una partenza coi fiocchi, condita dalla prima vittoria in campionato a Barano per 2-0 ...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi