Home : Sport : Emozioni infinite al Giraud tra Savoia e Sessana: i bianchi per tre volte sotto, ribaltano il match e calano il pokerissimo. E’ 5-3!

Emozioni infinite al Giraud tra Savoia e Sessana: i bianchi per tre volte sotto, ribaltano il match e calano il pokerissimo. E’ 5-3!

Una gara dalle mille emozioni in quel Giraud infuocato e spinto alla vittoria dagli oltre 1500 spettatori presenti. Tra Savoia e Sessana, in una battaglia ad “ultimo ad arrendersi”, è calcio spettacolo per la categoria con gli ospiti bravi per un tempo ad annullare qualsiasi differenza sul piano della qualità, contro una squadra nettamente superiore come il Savoia. Nel finale però i biancoblu devono inchinarsi al cospetto dell’impatto devastante che Di Paola (tra le fila dei bianchi) ha avuto dal suo ingresso in campo. Il Savoia dopo il triplo svantaggio iniziale, riesce a portare a casa i tre punti (5-3 il finale) e a mantenere saldamente il comando della classifica a quota 15 punti. Il tutto a conferma di uno stato di forma eccellente, ritrovato lontano dalle mura amiche, nelle ultime due uscite stagionali contro il Monte di Procida (liquidato in casa prima per 4-2 nella gara di ritorno dei sedicesimi di Coppa Italia, con tanto di accesso agli ottavi, poi in campionato per 1-2).
FORMAZIONI
SAVOIA (4-3-3): D’Aquino, Liguori Palmieri Allocca Riccio, De Rosa Liccardo Sardo, Galizia Esposito Caso Naturale.
U.S. SESSANA 1915 (4-3-3): Paolella Caiazzo Mottola Del Prete Zamparelli Viglietti Agata D’Abronzo Coppola Gracco Caruso.
LA GARA
Approccio propositivo alla gara per il Savoia che conferma lo stato di forma smagliante delle ultime due uscite stagionali. All 8′ Galizia prova a pescare il jolly dall’out di sinistra ma Paolella sventa la minaccia in angolo. Al 2′ però è la Sessana a passare: tiro cross di Agata e deviazione di testa di Caruso che indirizza la palla sotto la traversa per il vantaggio biancoblu, 0-1. Il Savoia non ci sta e reagisce con un colpo di testa di Esposito su assist preciso di Sardo. Su conseguente angolo, mischia in area ospite sulla quale Galizia si inventa un gesto tecnico d’applausi, riportando la situazione in parità, 1-1.È un match davvero entusiasmante quello tra Savoia e Sessana, con questi ultimi che se la giocano a viso aperto e alla pari con l’avversario. La Sessana  risponde difatti colpo su colpo: ancora Caurso sulla sinistra si rende pericoloso ma D’Aquino chiude il palo. Al 27′ percussione in contropiede di Gracco che entra in area lasciando sul posto Liguori, ma il diagonale è troppo defilato. Al 29′ Caso Naturale si divora il gol del sorpasso. Il numero 11 oplontino prende il tempo al diretto avversario ma la sfera è di un soffio a lato. Al 33′ nuovo vantaggio per i biancoblu. Il grande ex Agata disegna una traiettoria a giro che si spegne alle spalle di D’Aquino per il 1-2. Reazione spavalda degli oplontini che schiacciano i casertani nelle loro area. Sul finire del tempo girata di destro di Caso Naturale che mette i brividi a Paolella. Termina il primo tempo al Giraud col Savoia sotto per 2-1.
Ad inizio ripresa primo cambio tra le fila di casa: fuori Palmieri dentro Del Prete. Al 48′ Sardo si avvita su azione d’angolo ma la sfera è alta sul fondo. Al 56′ Fabiano inserisce altre due pedine per dare manforte alla fase offensiva: dentro Fava e Di Paola, fuori Allocca e Galizia.Al 59′ punizione dal limite di Liccardo, che trova i pugni di Paolella. Al 61′ lancio di Liccardo per Di Paola che anticipa il suo diretto marcatore e scavalca Paolella con un pallonetto. E’ 2-2. Si riaccende l’entusiasmo dei circa 1500 supporters oplontini che ora più che mai credono nei 3 punti. Al 69′ sponda in area di Esposito per Fava che si gira come un avvoltoio, ma trova una super respinta di Paolella. Al 74′ nuovo vantaggio ospite con Grezio che raccoglie una deviazione del tutto fortuita del suo compagno di squadra nell’intenzione di correggere l’assist di Agata da calcio da fermo. E’ 2-3, tutto da rifare per il Savoia. Al 78′ i binchi però sfiorano il pari con una doppia occasione: prima Caso Naturale che si vede chiudere lo specchio dal suo compagno di squadra Fava, poi Sardo a completare l’iniziativa dalla distanza con sfera che lambisce la parte alta della traversa. Il Savoia preme sull’acceleratore e costruisce nitide palle gol ma per Fava e soci la sfortuna sembra farla da padrona. L’ultima è di Caso Naturale dopo un rimpallo vincente in area a far tremare ancora una volta il montante. Al 84′ altro episodio decisivo della gara: Caso Naturale nel tentativo di concludere in area trova il braccio di Agata. Il direttore di gara assegna la massima punizione: dal dischetto va Sardo che insacca all’angolino con Paolella che intuisce solo la traiettoria. Nuovo parziale di 3-3 al Giraud in una gara dalle mille sfaccettature ed emozioni. C’è ancora tempo prima di tirare le somme di questo spettacolare match: la curva sud ora può davvero spingere i suoi beniamini alla conquista dei tre punti, perchè il Savoia c’è eccome! Mischia furibonda in area sulla quale si avventa come un falco Riccio che insacca e fa venir giù il Giraud! Indirizzate le sorti del match a loro favore dopo il triplo svantaggio iniziale, gli oplontini calano il pokerissimo. Contropiede fulmineo con Di Paola lanciato a rete e a tu per tu con Paolella, lo supera depositando in rete il gol del 5-3 finale. Festa sugli spalti al triplice fischio: il Savoia si conferma a pieni voti in testa alla classifica con 15 punti.

su Marco Carlino

Leggi anche...

Ufficiale: Ventura esonerato dopo la riunione in FIGC

La notizia era attesa da ieri: Gian Piero Ventura non è più il commissario tecnico ...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi