Home : Sport : Il Savoia si ferma due volte al palo! Contro il Nardò, arriva il secondo pareggio consecutivo a reti bianche

Il Savoia si ferma due volte al palo! Contro il Nardò, arriva il secondo pareggio consecutivo a reti bianche

Nella quindicesima giornata di Serie D, Girone H, il Savoia non va oltre lo 0-0 in casa contro il Nardò. Ai ragazzi di Mister Squillante non rimane altro che l’ impegno per averci provato. Tante le occasioni da gol avute da Alvino e compagni, ma il gol continua ad essere un miraggio per questa squadra. Ortiz e Gatto non vengono assistiti dalla dea bendata e colpiscono due legni; per il resto tanta buona volontà da parte di Nives ed Esposito in fase propositiva, ma poca concretezza e lucidità nell’ultimo passaggio: testimonianza gli innumerevoli tentativi dalla lunga distanza che fanno solo irritare la piazza. Nonostante le evidenti difficoltà di divincolarsi dalla “malattia” del gol, il Savoia centra il sesto risultato utile di fila, mantenendo per la seconda volta consecutiva (dopo la trasferta ostica di Altamura) la porta inviolata.

LE FORMAZIONI

SAVOIA (4-3-3): Savini, Nives Guastamacchia Poziello Esposito, Gatto Ausiello Costantino, Rekik Ortiz Alvino. All.Squillante

NARDÒ (3-5-2): Rizzitano Aquaro Versienti Bolognese Kyeremateng Sene Benvenga Arario Bertacchi Gigante Giglio. All. Taurino

LA CRONACA

Primo Tempo.

3′: partono forti gli ospiti che con Versienti hanno la concreta possibilità di colpire a freddo in due occasioni. Ma la mira del laterale sinistro granata è fuori dal bersaglio. Provano a reagire gli uomini di Squillante con una buona iniziativa da parte di Alvino che non trova però l’intesa giusta con i propri compagni.

10′:col passare dei minuti la manovra dei bianchi sale in cattedra, affidandosi alle corsie laterali dei due under per pungere un’attenta, finora,difesa pugliese.

15′: Gigante prende l’ascensore su cross di Versienti, palla alta sulla traversa.

20′: altra discesa di Esposito e invito al centro per Ortiz che prende bene il terzo tempo ma arriva scoordinato all’appuntamento.

22′: doppia clamorosa occasione da gol per il Savoia. Prima Alvino in contropiede non riesce a concretizzare a distanza ravvicinata, poi Ausiello a colpo sicuro in area di rigore trova le ginocchia di un difensore granata, sprecando il vantaggio.

28′: il Savoia spinge forte sull acceleratore mettendo in serie difficoltà la retroguardia granata. La carovana di Squillante meriterebbe senz’altro il vantaggio ma non si può dir di certo che la buona sorte sia dalla sua parte.

30′: Ausiello gira in area piccola ma trova la prontezza di riflessi di Rizzitano; poi è la volta di Ortiz che questa volta ritarda nell’intervento decisivo di testa. Infine Rekik con una volee’ di sinistro sfiora il palo più lontano.

44′: c’è spazio per l’ultima occasione prima del duplice fischio. Angolo di Bertacchi: si tratta di uno schema sul quale arriva puntuale a sostegno Arario. Girata del centrocampista granata, alta di un soffio. Finisce la prima frazione è 0-0 tra Savoia e Nardò.

Secondo Tempo.

48′: Avvio di ripresa spumeggiante del Savoia. Cross dalla destra di Nives e colpo di testa perentorio di Ortiz; traversa piena e altra opportunità sfumata!

54′: Mister Squillante spende la prima carta: Tedesco prende il posto di Ortiz. Il neo entrato esterno oplontino si mette subito in proprio, dopo una volata offensiva di Rekik, ma la sua girata sfiora il primo palo.

69′: altro cambio per il Savoia. Dentro Maranzino, fuori Rekik. Tedesco prova a mettersi in evidenza ma le iniziative in “solitaria” registrate dal neo entrato oplontino iniziano a irretire il pubblico.

77′: altro cambio per il Savoia che prova in tutti i modi a potenziare la fase di impostazione, affidandosi il più possibile alla qualità, pescando tra le riserve. Dentro D’Ancora, fuori Costantino.

85′: ritmi blandi in questi frangenti con il Savoia che ora, considerato il timore degli avversari a presentarsi in maniera spavalda e con personalità davanti a Savini, vuole portarla a casa. Tedesco carica il sinistro da posizione defilata ma la palla sorvola di poco la traversa.

90′: con il Savoia completamente sbilanciato e in presenza costante nella metà campo avversaria, rischia non poco su un’iniziativa di Parmisano in contropiede che per fortuna dei bianchi pecca di lucidità sotto porta. Nelloccasione da segnalare il provvidenziale intervento di Guastamacchia ad immolarsi e salvare i suoi. Sono ben 9 i minuti di recupero (complice un difensore granata, che ha la peggio in un deciso contrasto aereo e rimane inerme sul terreno di gioco per diversi minuti; da lì a poco trasportato in urgenza in ospedale) e di speranza per i ragazzi di Squillante.

97′: Gatto colpisce di potenza da fuori area, sfortunato il centrocampista oplontino che trova il secondo legno di giornata! Il centrocampista oplontino, autore di una prova d’orgoglio e di carattere si rammarica nuovamente per la seconda occasione persa nel giro di una manciata di secondi. Girata di sinistro che si completa con un nulla di fatto. Era l’ultima occasione della partita. Ancora un pari a reti bianche per il Savoia. Al Giraud finisce 0-0

su Marco Carlino

Leggi anche...

Coppa Italia, il Napoli Femminile Carpisa Yamamay a caccia della finale

 Il Napoli Femminile Carpisa Yamamay ha centrato recentemente il primo obiettivo stagionale vincendo sul campo ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi