Home : Calcio Napoli : Napoli – Juventus, le pagelle: gigante Higuain, strepitoso Insigne, inesauribile Callejon!

Napoli – Juventus, le pagelle: gigante Higuain, strepitoso Insigne, inesauribile Callejon!

12029701_10156065182495471_1616261230955937656_oReina 6.5: è chiamato in causa solo ad inizio gara quando deve fare sfoggio della sua classe bloccando un diagonale di Zaza. Poi, deve intervenire sempre sullo stesso attaccante lucano al fine di rimediare ad un errato disimpegno di Koulibaly. Sul gol di Lemina non può nulla.

Hysaj 7: neutralizza Pogba che non si rende mai pericoloso, aiutato anche dall’ onnipresente Callejon. Sempre più convinto dei propri mezzi, pecca solo per qualche cross impreciso ma la gestione del pallone è da calciatore già esperto.

Albiol 6: Zaza lo brucia nell’unica azione degna di nota dei bianconeri. Qualche imprecisione ma è attento e concentrato.

Koulibaly 7: meriterebbe un voto ancora più alto se non rischiasse troppo passando incautamente la palla a Reina senza accorgersi della presenza di Zaza. Ma a parte questo, il colosso senegalese si erige come un muro respingente su cui si vanno ad infrangere tutti i tentativi, velleitari, dei piemontesi.

Ghoulam 6.5: l’applicazione alla fase difensiva, a cui lo sta abituando Sarri, inizia a dare i suoi frutti ed il gol di Lemina non scalfisce la sua prestazione ed i suoi evidenti miglioramenti.

Allan 7.5: caparbio, tenace, pugnace. Non gliela portano via mai e quando c’è da far rifiatare la squadra, non ha paura di lanciarsi in attacco, facendosi fare fallo e recuperando preziosi secondi. Un mastino!

Jorginho 7: dirige con maestria il centrocampo, non lesinando grinta quando subisce dei raddoppi, senza mai perdere la palla. Praticamente vale come un nuovo acquisto.

Hamsik 6.5: una partita più di quantità che di qualità per il Capitano. Nel primo tempo fraseggia a memoria con Insigne lasciandogli gli spazi nei quali attaccare la profondità. Nella ripresa si segnala per un bel cross sul quale purtroppo nessuno è pronto all’impatto vincente.

David Lopez S.V. dall’ 80’

Insigne 7: è diventato talmente importante per la squadra che anche i leader lo cercano ripetutamente, chiedendogli lo scambio. E proprio a seguito di uno di questi con Higuain, trova il suo primo gol contro la Vecchia Signora alla 100° in A. Oltre a ciò, il suo lavoro in fase di ripiegamento risulta fondamentale, tanto che, quando deve uscire per un leggero infortunio, la Juve, seppur timidamente, riesce a trovare qualche sbocco.

Mertens 5.5 dal 39’: non assicura né la copertura difensiva né la pericolosità offensiva di Insigne. Non salta quasi mai l’uomo favorendo in più di un’occasione le ripartenze bianconere.

Higuain 8: sente la gara e già dopo pochi minuti ripropone il tiro a giro di prima fatto vedere col Carpi. Per gran parte della gara si mette a completa disposizione della squadra, andando a dare una mano anche in difesa. Lo scambio con Insigne per l’1 – 0 è da accademia calcistica. Nella ripresa decide di mettere il marchio sulla gara recuperando il pallone, sfidando l’intera retroguardia juventina e piegando le mani a Buffon, di sinistro, per il 2 – 0. Fuoriclasse!

Gabbiadini S.V. dall’ 84’

Callejon 7.5: la sintesi della sua gara è racchiusa in quello scatto al 93’. Raddoppia, chiude, è presente in ogni zona in cui ci sia bisogno dei suoi polmoni. E poco importa se nell’unica occasione che gli capita, con Buffon a terra, non centri lo specchio della porta. Impossibile fare a meno di lui.

Sarri 7: si riaffida alla squadra che ha strapazzato la Lazio e l’inizio è subito arrembante, senza alcun timore reverenziale. Dopo lo spavento della conclusione di Zaza neutralizzata da Reina, gli azzurri iniziano a prendere campo, macinando gioco ed azioni, cosi che il gol di Insigne è la logica conseguenza di una supremazia quasi schiacciante. Nella ripresa, gli azzurri non si adagiano ma grazie a quel fenomeno di Higuain trovano anche il gol del K.O. definitivo. Peccato la solita amnesia difensiva che rischia di compromettere una gara in pugno. Tuttavia, a parte la rete di Lemina, anche i meccanismi del pacchetto arretrato sembrano più oliati e collaudati. Con il crescere della condizione fisica si spera che possa diventare ancora più impermeabile.

Fonte Foto: Rete Internet

su Fabio Rea

Collaboratore

Leggi anche...

Napoli – Sassuolo, i precedenti: vittoria emiliana nello scorso campionato

Ecco tutti i precedenti a Fuorigrotta: 25/09/2013 – Napoli 1 – 1 Sassuolo (14’ Dzemaili, 19’ ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi