Home : Calcio Napoli : Napoli – Sampdoria: le pagelle, Insigne ed Higuain illuminano il San Paolo prima dell’eclissi azzurra

Napoli – Sampdoria: le pagelle, Insigne ed Higuain illuminano il San Paolo prima dell’eclissi azzurra

11053146_1016883288342317_6312626913362137106_nReina 6.5: prima del minuto di follia, è spettatore non pagante. Riesce quasi a neutralizzare il rigore di Eder mentre non può nulla sul secondo gol del brasiliano. Abile a sventare la completa beffa negando a Muriel per ben due volte la gioia del gol.

Maggio 5: resta guardingo. Non attacca mai la profondità.

Albiol 4: in un minuto distrugge la più comoda e legittima delle vittorie. Inspiegabile lo scriteriato intervento che costa il penalty col quale la Samp avvia la rimonta.

Koulibaly 5: spesso impreciso nei disimpegni, in cui, anziché controllare agevolmente la palla, la consegna agli avversari, aprendo il campo a pericolose ripartenze. Tuttavia, riesce a limitare le iniziative di Muriel.

Hysaj 6: ancora adattato a sinistra, qualche buon intervento in fase di recupero ma nulla di significativamente importante.

Ghoulam dal 70’ S.V.

Allan 6: al debutto fornisce una prestazione diligente, con qualche errore ma soprattutto con il pregevole assist per il momentaneo 2 – 0 di Higuain.

David Lopez 5.5 dal 58’: non è l’ elemento che può cambiare le sorti di una gara.

Valdifiori 5.5.: non soffre molto la marcatura di Palombo anche se manca sempre lo spunto decisivo. Ancora in fase di rodaggio.

Jorginho dal 68’ S.V.

Hamsik 6: meno presente nelle azioni salienti rispetto alla gara col Sassuolo. Tuttavia, nell’unica occasione che gli capita potrebbe firmare il 3 – 2 ma Cassani lo ostacola con mestiere.

Insigne 7.5: i primi 60 minuti sono sontuosi. Assist per Higuain, palo, giocate da fine dicitore. Gli manca praticamente solo il gol. Il ruolo di trequartista gli piace e può solo crescere.

Callejon 6: fa la prima punta ma non ha grossi spunti se non un tentativo in mezza rovesciata su cross di Insigne. Come sempre, utili i suoi ripiegamenti in fase difensiva.

Higuain 7.5: con una doppietta nei primi 40 minuti rimanda ai detrattori tutte le critiche che lo accompagnano dalla gara con la Lazio. Riprendendo una buona condizione fisica ed una serenità mentale, almeno lo scettro di capocannoniere non può sfuggirgli.

Sarri 5.5: i primi 60 minuti sono da grande squadra, con tocchi di prima e ripartenze impetuose a cui la timida Sampdoria non riesce a porre freno. Ottimo l’ apporto di Insigne come trequartista e la ritrovata vena realizzativa del Pipita. Come al solito le dolenti note riguardano la difesa i cui interpreti, a turno, riescono a fare peggio della volta precedente. Palesi, inoltre, anche i limiti anche nella gestione della gara, che costano altri due punti che allontano già gli azzurri dalle posizioni che contano. Al mister si può imputare qualche scelta opinabile, soprattutto nella seconda parte di gara (forse l’inserimento di Mertens o Gabbiadini avrebbe potuto creare maggiori problemi ai doriani) ma certi errori di natura tecnica non sono da formazione che ambisce a lottare per il vertice.

Fonte Foto: Rete Internet

su Fabio Rea

Collaboratore

Leggi anche...

Il Rijeka pareggia in Spagna, Ospina salva il Napoli da una beffa clamorosa in Olanda

Certo, dato il risultato a San Sebastiàn tra Sociedad e Rijeka, in caso di vittoria ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi