Home : Calcio Napoli : Quarti di finale di Coppa Italia, Milan-Napoli 2-0: doppio Piatek piega gli azzurri a San Siro. I partenopei abbandonano la competizione

Quarti di finale di Coppa Italia, Milan-Napoli 2-0: doppio Piatek piega gli azzurri a San Siro. I partenopei abbandonano la competizione

Replay amaro per i partenopei a distanza di pochi giorni dal pareggio a reti bianche in campionato contro il Milan. Il Napoli cade sotto due acuti di uno stratosferico Piatek, lesto a far valere le sue doti da bomber e ad approfittare di un calo ingiustificato di concentrazione da parte di Maksimovic e compagni. Un Napoli non all’altezza della situazione presenta un attacco sterile, produce un intenso possesso palla e nulla più. Ci si aspettava una reazione da squadra cinica e matura nella ripresa, ma la differenza la contiuano a fare gli errori in fase di impostazione e la mancanza di personalità nell’ultimo passaggio. Al triplice fischio di chiusura è Gattuso a gioire e staccare il pass per le semifinali. Al Napoli resta l’amarezza di aver dovuto salutare anzitempo uno degli obiettivi prefissati ad inizio stagione. Tutte le forze, ora, dovranno essere concentrate per l’obiettivo Europa League, tanto acclamato da Mister Ancelotti.

LE FORMAZIONI

Rispetto alla gara di campionato, Ancelotti sfoglia la rosa a disposizione, mantenendo intatto il modulo a lui più congeniale, vale a dire l’inedito 4-4-2. E allora fuori Albiol, Mario Rui, Callejon e Mertens. Di seguito i 22 ufficiali.

MILAN (4-3-3): Donnarumma, Abate Musacchio Romagnoli Laxalt, Kessie Bakayoko Paquetà, Castillejo Piatek Borini. All. Gattuso

NAPOLI (4-4-2): Meret, Ghoulam Koulibaly Maksimovic Malcuit, Allan Diawara Zielinski F.Ruiz, Insigne Milik. All.Ancelotti

LA CRONACA

Primo Tempo.

5′: partita vibrante sin dai primi minuti di gara; è di Insigne la prima occasione. Colpo di testa a sorpresa del Magnifico che sovrasta la difesa rossonera e manda la sfera di un soffio a lato.

7′: risponde il Milan con un inspirato Piatek, che calcia potente dal limite ma spedisce la sfera sul fondo.

10′: il bomber polacco si ripete, questa volta su servizio di Laxalt. Scatto alle spalle di un disattento Maksimovic e destro piazzato vincente; Milan in vantaggio 1-0.

12′: risposta partenopea immediata. E’ sempre Insigne a creare grattacapi alla difesa rossonera, ma il Magnifico questa volta deve fare i conti con i riflessi di Donnarumma.

23′: Napoli al piccolo trotto dopo il vantaggio rossonero, ma Insigne e compagni non riescono ad essere lucidi negli ultimi metri.

27′: ottima la tenuta difensiva rossonera, efficace quanto basta per far ripartire l’azione e innescare la verve da bomber di Piatek. Ed è proprio da un cioccolatino di Paquetà che nasce la doppietta del polacco. Complice di una difesa partenopea da rivedere, controllo a rientrare e destro chirurgico a bucare Meret. E’ 2-0 per il Milan a San Siro.

35′: Napoli sottotono in questa fase, tramortito dall’inaspettato doppio vantaggio rossonero. Nervi tesi anche a centrocampo dove Milik (in fase di ripiegamento) prende il giallo. Poi è la volta di Koulibaly, ai danni di uno straripante di Piatek, un incubo quest’oggi per la difesa azzurra. Nel complesso è il solo Insigne a dare brio alla manovra d’attacco partenopea.

45′: la gara si avvia verso la conclusione del primo tempo regolamentare. Il Napoli mantiene costantemente il possesso palla nell’area avversaria, ma Bakayoko e compagni sono una diga lì dietro e stoppano sul nascere ogni iniziativa azzurra. Finisce così la prima frazione: prestazione opaca del Napoli fino a questo momento.

Secondo Tempo.

48′: riparte la sfida di San Siro ed Ancelotti da Ounas, che prende il posto di Allan per un Napoli ultra offensivo. Angolo di Ghoulam dalla destra, batti e ribatti in area con Milik che si fa respingere la conclusione a botta sicura da Romagnoli (quasi sulla linea); la sfera indietreggia ed Insigne ha tuto il tempo per indirizzare la sfera verso lo specchio, ma la precisione è da rivedere.

50′: il Milan, forte del doppio vantaggio, fa valere le doti fisiche e si affida alle ripartenze. Un Bakayoko in splendida forma si propone anche in fase offensiva, concedendosi lo spazio necessario per una conclusione prevedibile tra le braccia di Meret.

60′: ingresso in campo positivo dell’esterno marocchino, che salta facilmente l’uomo non appena ha la palla fra i piedi. Milik riceve da un suo filtrante, ma arriva alla conclusione in maniera telefonata, dove Donnarumma può bloccare tranquillo.

64′: il Napoli si rende pericoloso solo da calcio d’angolo, con le parabole a rientrare direttamente verso la porta difesa da Donnaruma.

65′: si accende ancora il marocchino dalla sinistra. Dribbling a rientrare sul sinistro e conclusione a giro che quasi sorprende Donnarumma, in affanno nello smanacciare.

73′: continua imperterrito il possesso palla azzurro, nettamente superiore agli avversari, ma il doppio vantaggio del Milan mette Gattuso nelle condizioni di gestire a meglio la partita, facendo perno sulla fisicità dei suoi uomini più in forma.

77′: occasione Napoli per riaprire il match. Punizione dalla destra di Insigne che pennella al centro una palombella bassa, sul quale impatta Milik. La palla sfila fuori dallo specchio per fortuna degli avversari.

81′: attacca ancora la squadra azzurra, ma la compagine di Ancelotti lo fa in maniera poco lucida e prevedibile. Ci prova almeno Ounas in fase realizzativa, ma il marocchino è mal assistito da Mertens e Insigne, calato vistosamente nell’arco della ripresa.

85′: secondo cambio tra le fila azzurre. Callejon prende il posto di Malcuit per un Napoli sempre più a trazione anteriore.

90′: sono quattro i minuti di recupero  San Siro. Si vedono spegnersi le speranze dei partenopei di agguantare la partita e trasportare l’esito ai supplementari. Tanta imprecisione nell’ultimo passaggio per il Napoli che trova in Zielinski l’ultima e unica conclusione pericolosa dalla distanza della scialba partita condott dagli azzurri. Finisce col successo per 2-0 in favore del Milan che stacca il pass per le semifinali di Coppa Italia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

su Marco Carlino

Leggi anche...

Napoli spietato, l’Inter affonda. La vendetta di K2, Mertens e Fabian imperiosi

Napoli spietato, l’Inter affonda. La vendetta di K2, Mertens e Fabian imperiosi Mercato, allenatore, terzini, ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi