Home : Calcio Napoli : Il Napoli smette di giocare, ne approfitta il Sassuolo che quasi completa la rimonta

Il Napoli smette di giocare, ne approfitta il Sassuolo che quasi completa la rimonta

Il caso del Napoli, impressionante fin dall’avvio del campionato nella sua costante ricerca di spazi per colpire, e del Sassuolo, che sta metabolizzando il cambio di guida tecnica e le cessioni illustri e sta progressivamente crescendo, rende divertente sin dalle prime battute lo spettacolo del Mapei. Dopo la straordinaria vittoria azzurra contro la Lazio, Spalletti continua il suo tour de force: ad attendere gli azzurri il Sassuolo di Dionisi, in grado di dominare in lungo e in largo a San Siro contro il Milan. Ai partenopei è bastata una notte per chiudere definitivamente i conti con un mese, novembre, che a differenza dei precedenti non ha riservato molte soddisfazioni.

 

Dopo due sconfitte e un pareggio tra campionato ed Europa League, gli azzurri sono tornati a brillare, onorando nel miglior modo possibile Diego Armando Maradona ad un anno dalla scomparsa. Trasferta insidiosa per il Napoli, che a Reggio Emilia ha vinto solo in due occasioni negli ultimi sette anni. Certo, gli azzurri hanno incantato contro la Lazio e partono favoriti anche in Emilia, ma spreca il doppio vantaggio, ottenuto grazie alle reti di Fabian Ruiz e Mertens, facendosi riprendere da un coriaceo Sassuolo e rischiando addirittura la doccia gelata sul fotofinish. Per i neroverdi reti di Scamacca e Ferrari, annullata col VAR invece la rasoiata di Defrel dal limite che aveva fatto esplodere il pubblico di casa nel recupero. Partita gradevole a Reggio Emilia, d’alta intensità, tra due formazioni che fanno del possesso palla e dei movimenti sincronici il loro leitmotiv. Si conferma campo dai mille pericoli il Mapei per gli azzurri, termina come nelle ultime quattro occasioni con una rete nel finale a decidere le sorti dell’incontro.

SASSUOLO (4-3-3) – Consigli 6.5; Toljan 6, Chiriches 5, Ferrari 7, Rogerio 5 (61′ Kyriakopoulos 6.5); Frattesi 5.5 (77′ Harroui 6), M. Lopez 6.5, Traoré 6 (61′ Matheus Henrique 6.5); Berardi 7, Scamacca 6.5, Raspadori 5 (88′ Defrel NG). All. Dionisi 6.5


NAPOLI (4-2-3-1) Ospina 6, Di Lorenzo 7, Rrahmani 5.5, Koulibaly 6.5 (81′ Juan Jesus NG), Mario Rui 6, Lobotka 6, Fabian Ruiz 6.5 (66′ Politano 5.5), Lozano 6 (73′ Demme 5.5), Zielinski 7, Insigne 6 (46′ Elmas 5.5), Mertens 7 (65′ Petagna 6). All. Spalletti 6.

FOTO: GETTY IMAGES

su Andrea Fiorentino

Napoletano, cronista "seriale" di sport, cultura & spettacolo, artigiano di suoni, musicista e amante della parola scritta

Leggi anche...

Napoli-Sampdoria, Insigne si fa male, Petagna si prende la palma di MVP

Al centro di qualche polemica per il suo addio anticipato, Insigne si è fermato per ...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi