Home : Sport : Savoia-San Giorgio 3-1: vittoria d’esperienza per Onda e soci e primato solitario in classifica

Savoia-San Giorgio 3-1: vittoria d’esperienza per Onda e soci e primato solitario in classifica

savoia-san-giorgioDopo la parentesi vittoriosa contro la Puteolana (1-4)  in Coppa Italia, che sancisce la quasi aritmetica qualificazione al turno successivo per i ragazzi di Fabiano, il Savoia si ripete anche in campionato a spese del San Giorgio, collezionando la quarta vittoria di fila. Punteggio pieno e primato in classifica, seppur temporaneo, in attesa del verdetto dell’Afragolse, impegnata domani in casa contro il Barano. Una partita giocata su alti ritmi, piacevole e divertente per il pubblico del Giraud, che può godere finalmente di una squadra compatta a centrocampo, in grande spolvero in fase offensiva e mai attenta come stavolta a limitare le falle difensive. Il Savoia ha dimostrato senz’altro di saper soffrire e far valere con scaltrezza l’esperienza delle sue potenziali pedine, determinanti per pungere gli avversari in qualsiasi momento e arrivare, dunque, a portare a termine la “missione”.

Mister Fabiano come annunciato in conferenza deve rinunciare agli infortunati De Rosa, Blasio e Ventre su tutti. Dal 1′ minuto spazio in difesa alla fisicità di Lucignano e all’agilità di Tulimieri in fase di spinta.

Savoia (4-3-3): Gallo Adamo Guarro Castaldo Lucignano Sibilli Onda Prevete Esposito Tulimieri De Falco. All. Fabiano.

San Giorgio 1926 (4-3-3): Capece Parisi Di Tommaso Cassandro Noviello Auriemma Signorelli Porcaro De Biase Corace Napolitano. All. Sarnataro.

Il Savoia parte subito all’arrembaggio. La squadra di Fabiano è scatenata già dai minuti iniziali del match: cross dalla destra di Onda, la palla attraversa l’area ma nessuno ci arriva. Al 5’ i bianchi passano: Guarro avanza sulla corsia di sinistra, serve Tulimieri a limite dell’area. L’esterno sinistro oplontino favorisce l’inserimento di De Falco, che a tu per tu con Capece, infila la rete del vantaggio, 1-0. Due minuti più tardi è ancora uno scatenato Tulimieri, dopo l’ennesima scorribanda sulla fascia, a concludere di poco alto sopra la traversa. Al minuto 15’ il San Giorgio sfiora il  pareggio, direttamente da punizione. Va Napolitano sul pallone, ma la sua conclusione finisce di poco a lato alla destra di Gallo. Al 19’ altra percussione solitaria di Tulimieri che salta un paio di avversari, entra in area e crossa per l’accorrente Prevete. L’ex Empoli schiaccia debole di testa e favorisce tranquillamente la presa di Capece. Al 19’ Esposito avanza a lunghe falcate verso l’area avversaria: ottimo servizio per l’accorrente Onda sulla corsia opposta. L’attaccante torrese ostacolato dal difensore granata, riesce solo a smorzare il tiro, che termina a lato. Al 25’ calcio d’angolo di Tulimieri e stacco imperioso di Prevete, che non trova il tempo giusto per centrare lo specchio.­ Ottima prova degli uomini di Fabiano che in questa prima mezz’ora di gioco sembrano trovare il giusto equilibrio tra i reparti, oltre a rendersi pericolosi in più di una circostanza. Al 39’ un timido tentativo di Corace da posizione centrale, non impensierisce Gallo. Alla prima vera occasione da gol, gli ospiti agguantano il pari: Porcaro viene lasciato libero di affondare sulla corsia di destra, serve rasoterra al centro Corace, che deposita indisturbato e a porta sguarnita la sfera in rete, 1-1. Si chiude così la prima frazione di gioco dopo un solo minuto di extratime.

I secondi 45′  si aprono con il Savoia alla ricerca del nuovo sorpasso. Tulimieri, in stato di grazia quest’oggi, dribbla un paio di avversari portandosi la sfera sul sinistro, ma il suo tentativo da ottima posizione, termina alto sulla traversa. Al 54’ i bianchi pigiano il piede sull’acceleratore; cross di sinistro di Onda e colpo di testa ben indirizzato da parte di Esposito: straordinaria la risposta di Capece che riesce a deviare in angolo quel poco che basta per evitare il gol. L’occasione sciupata dai ragazzi di Fabiano, però, ha solo il sapore del preludio alla rete del nuovo vantaggio biancoscudato: percussione sull’out di destra di Prevete, servizio teso al centro dell’area per Tulimieri, che di testa incrocia il primo palo e sigla il nuovo vantaggio dei padroni di casa, 2-1. Al 65’ reazione decisa del San Giorgio con il solito Napolitano, la sua conclusione è potente ma centrale per Gallo, che respinge a pugni chiusi. Al 68’ primo cambio per Fabiano: fuori tra gli applausi del pubblico Tulimieri e dentro Panariello. Al 71’ ci prova dalla distanza Sibilli, ma il tentativo è troppo angolato per impensierire Capece. Al 75’ occasione per il San Giorgio che spinge insistentemente sulla destra, l’opportunità si presenta sui piedi di Signorelli che si avventa sul pallone ma Gallo è bravissimo a restare sulle gambe e scacciare via la sfera. Ora gli ospiti attaccano a pieno organico, mettendo in seria difficoltà la retroguardia oplontina: al minuto 79 cross di Esposito dalla destra, Signorelli ha una nuova possibilità di mettere la gara sui binari dell’equilibrio, ma è sontuosa la chiusura difensiva di Sibilli, che salva i suoi. Partita vibrante in questi minuti con il Savoia che cerca di mettere il sigillo alla gara, ma allo stesso tempo deve guardarsi alle spalle dalle sortite offensive dei granata, che stanno ben figurando sul difficile manto erboso del Giraud. Al 41′ il Savoia triplica le marcature e mette in ghiaccio il match: contropiede perfetto iniziato da Guarro e concluso, dopo un velo di Esposito che disinnesca il tentativo di chiusura della retroguardia ospite, da Onda che infila alle spalle di Capece, 3-1.Al 45’ fabiano spende il doppio cambio: De Falco lascia il posto a Ferrara; poi è la volta di Amarante che rileva Onda. Sei minuti di recupero, complici dell’infortunio accorso a Gallo e ad altre interruzioni di gioco per interventi scorretti in campo. Nulla da segnalare fino al triplice fischio. Termina 3-1 e tra i cori intonati dai supporters torresi, soddisfatti dell’andazzo di Guarro e compagni in questa prima parte di stagione.

su Marco Carlino

Leggi anche...

Napoli, pioggia di gol e sorrisi al San Paolo. Top e flop di Napoli-Genoa 6-0

Allerta meteo. Allerta Insigne (e forse Manolas) in vista della Juve. Si gioca al San ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi