Home : Calcio Napoli : Sconfitta che non fa male in Austria: è di Milik la sinfonia azzurra che spiana la strada per i quarti…

Sconfitta che non fa male in Austria: è di Milik la sinfonia azzurra che spiana la strada per i quarti…

La rete di Milk nella terra di Mozart ha liberato nel cielo piovoso austriaco la sinfonia azzurra che ha spianato la strada al Napoli verso i quarti di finale di Europa League. Il tre a zero dell’andata rappresentava un biglietto da visita di tutto rispetto, l’impresa per i ragazzi di Rose era proibitiva già alla vigilia, con il sigillo dell’attaccante polacco è di fatto calato il sipario sul match che è diventato un allenamento o poco più. Azzurri belli a metà: per 45′ Fabian e compagni hanno comandato il gioco andando in vantaggio in avvio e concedendo solo una giocata al Salisburgo nata da un clamoroso errore di Allan che è costato l’1-1. Dopo il palo colpito da Fabian il Napoli ha tirato i remi in barca e nella ripresa il Salisburgo, più per l’onore che per la qualificazione, ha messo a segno le altre due reti che hanno fissato il punteggio sul 3-1 finale sancendo la platonica vittoria austriaca. Poco male, l’obiettivo è stato portato a casa, infastidisce solo la sconfitta che non ci sta e che deve far riflettere sul proseguo nella competizione: difficilmente da qui in avanti si potranno regalare minuti agli avversari che dai quarti di finale saranno di tutto rispetto. Non è pensabile il calo d’attenzione e di concentrazione della squadra nella seconda parte di match, anche se sulla bilancia c’erano i tanti gol di vantaggio messi a segno. Buoni i segnali da parte di Luperto e di tutta la squadra nella prima parte di gara, considerando i tanti assenti per squalifica o per infortunio il bicchiere è da considerarsi mezzo pieno e bene fa Ancelotti a sottolineare l’importanza dell’obiettivo raggiunto. In attesa di buone notizie per l’infortunio di Chiriches domani ci attenderà il sorteggio che difficilmente potrà essere benevolo considerata la grande forza delle compagini rimaste in lizza. Da qui in avanti, se si vorrà puntare alla finale, si affronteranno compagini attrezzare ed organizzate, e servirà in campo il miglior Napoli che nell’Europa League ci tiene, eccome, per regalare un trofeo importante alla propria gente che ha letteralmente invaso anche Salisburgo.

Foto: rete internet

su Vincenzo Rea

Direttore Responsabile

Leggi anche...

Callejon a Sky: “Partita perfetta. Maturità? Dobbiamo continuare ad essere consapevoli della nostra forza”

José Maria Callejon, così ai microfoni di Sky, nel post-partita di Napoli-Liverpool: “Vittoria di carattere. Ancora ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi