Home : Cronaca : Sette trapianti in sette giorni: ennesimo successo all’AOU Federico II di Napoli

Sette trapianti in sette giorni: ennesimo successo all’AOU Federico II di Napoli

policlinico napoliAncora un successo, l’ennesimo in questo 2016, ottenuto dall’equipe del professor Enrico Di Salvo dell’AOU Policlinico Federico II di Napoli con sette trapianti di rene eseguiti in sette giorni. Un record storico, un risultato straordinario che pone la Campania, e soprattutto Napoli, tra l’elite della chirurgia in Italia e orgoglio del Mezzogiorno. La media raggiunta fa a questo punto ben sperare sia per il proseguo di questo 2016 che per i prossimi anni, con una squadra che – grazie alle professionalità e all’esperienza – continua a macinare risultati importanti. Gli organi dei donatori sono tutti arrivati dalla regione Campania (ospedale Umberto I Nocera Inferiore; Cardarelli di Napoli, con due prelievi; ospedale Loreto Mare) e i donatori erano persone di 37 anni, 60 anni, 49 anni e 45 anni. Il professor Vincenzo D’Alessandro del Centro interdipartimentale dei trapianti diretto dal Prof. Enrico Di Salvo dell’ AOU Policlinico Federico II, conferma il raggiungimento di questo importante trend positivo:

“Si tratta di sette trapianti di rene eseguiti in sette giorni, un vero tour de force che è iniziato il 30 luglio scorso e si è concluso oggi 6 agosto. Gli organi sono stati prelevati dall’equipe della Federico II nei vari ospedali e sono stati poi trapianti presso il Centro interdipartimentale dei trapianti diretto dal Prof. Enrico Di Salvo dell’ AOU Policlinico Federico II. Dobbiamo sottolineare che si tratta di un evento straordinario reso possibile dal fatto che nel mese di agosto i due centri di trapianti di rene della regione Campania, il nostro e  il Ruggi D’Aragona di Salerno, restano chiusi per 15 giorni alternandosi, e in questo modo nella prima quindicina di questo mese il nostro centro ha sopperito a tutte le esigenze trapiantologiche facendo ben sette trapianti in sette giorni. E’ importante precisare che il periodo in cui tutto questo è avvenuto è caratterizzato da ferie preordinate del personale medico e paramedico sottolineando così l’abnegazione ed il rispetto assoluto per i pazienti da parte del personale in servizio. Da sottolineare, infine, che dall’inizio dell’anno si è superata la soglia dei 30 trapianti già ad inizio di agosto con un trend in ascesa, per cui anche la campagna per le donazioni sicuramente ha dato i suoi frutti”.

su Vincenzo Rea

Direttore Responsabile

Leggi anche...

Napoli, protesta davanti al municipio per sgombero nomadi. Padre Alex Zanotelli: “Incomprensibile decisione”

Donne e bambini nomadi in piazza a Napoli per dire no allo sgombero disposto dalla ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi