Home : Sport : Un enorme Savoia passeggia 5-0 sulla Puteolana: a segno anche Fava per il suo primo sigillo nel torneo

Un enorme Savoia passeggia 5-0 sulla Puteolana: a segno anche Fava per il suo primo sigillo nel torneo

Lo stop prodotto sul proibitivo campo del Calise di Forio, ha dato la scossa per la riscossa al Savoia. In un Giraud gremito (circa 2000 gli spettatori), la compagine oplontina scatena la sua furia sulla malcapitata Puteolana. La ruota inizia a girare dopo qualche brivido iniziale, poi i bianchi prendono le misure ai granata, mai pervenuti dalla cintola in giù e mettono a nudo tutti i mezzi pesanti del proprio repertorio. Il risultato finale è una roboante manita rifilata ai flegrei, che lancia gli oplontini a cinque misure di lunghezza dalle sue inseguitrici.

LE FORMAZIONI

Barbera deve far fronte ad alcune assenze: Liguori infortunato e Oliva squalificato. Spazio dunque dal 1′ per Sardo adattato al ruolo di terzino destro di spinta e Del Prete a sinistra. A centrocampo si rivede il giovane Pappagoda. Davanti Caso Naturale e Di Paola a supportare Fava.

SAVOIA (4-3-3): Pezzella, Sardo Allocca Riccio Del Prete, De Rosa Liccardo Pappagoda, Di Paola Fava Caso Naturale. All. in 2^Barbera

PUTEOLANA (4-2-3-1): Riccio Carezza Novelli Gatta Manzi Gargiulo Conte Inserra Idgigobu-Varone Carotenuto La Montagna. All. Sarnataro

LA GARA

Partenza sprint degli ospiti che fanno subito capire ai bianchi di voler recitare un ruolo da protagonista in questa gara. Ma all’11’ il primo tiro verso la porta è del Savoia con un fendente di De Rosa dal limite con palla di poco alta sulla traversa. Al 17′ uno-due terrificante quello interpretato da De Rosa e Fava con quest ultimo alla conclusione che bacia la parte alta della traversa. Col passare dei minuti viene fuori la qualità degli uomini di Barbera (coach in seconda dei bianchi, in sostituzione dello squalificato Fabiano) ancora con un attivissimo Fava, che prova a pescare il jolly con un colpo volante in area. Al 29′ punizione pericolosa per la Puteolana con l’ex Carotenuto che alza sulla traversa con deviazione della barriera. Contropiede biancoscudato e Caso Naturale di divora il vantaggio con una girata a pochi passi da Riccio. Al 36′ il Savoia passa: lancio di Pappagoda, spizzata di testa di Fava a favorire l’inserimento di Caso Naturale che di piatto sinistro batte Riccio in uscita, 1-0. Il Savoia comanda le operazioni e al 41′ si rende ancora una volta pericoloso su un calcio piazzato battuto da Liccardo: incornata di Caso Naturale ma nell’occasione Riccio compie una prodezza e mantiene a galla i suoi. Sul finire del tempo il portiere flegreo si ripete strordinariamente su Fava. E’ 1-0 per i bianchi il parziale.

La ripresa si apre con una clamorosa occasione per la Puteolana: gran cross dalla destra di Carotenuto e colpo di piatto di Varone Idgigobu, lasciato incomprensibilmente solo al centro dell’area ma per fortuna del Savoia è il palo a negargli la gioia del pari. Al 58′ altra occasione per gli ospiti con La Montagna che a pochi passi dalla porta trova il muro biancoscudato a deviargli la conclusione in angolo. In questi primi minuti della ripresa i flegrei sembrano prendere con estrema facilità le misure al Savoia. Al 64′ Carotenuto in sforbiciata batte sul manto erboso e scavalca Pezzella con la palla che danza a fil di montante superiore. Nel miglior momento degli ospiti, però, arriva il raddoppio degli oplontini: cross dalla destra di Sardo e incornata vincente di Fava Passaro che buca Riccio per il suo primo gol in campionato con la casacca oplontina, 2-0. Al 73′ primo cambio per mister Barbera: esce Di Paola ed entra Galizia. Passano due minuti e il Savoia triplica le marcature. Angolo di Liccardo e stacco vincente di Riccio che indisturbato deve solo indirizzare in rete per il 3-0 biancoscudato. Il Savoia ora manovra sul velluto, approfittando del calo psico-fisico granata e prova a dilagare ancora con Caso Naturale che si avvita in spaccata ma Riccio è lesto a respingere. Al 80′ secondo cambio per il Savoia: standing ovation di tutto lo stadio per uno stratosferico Fava che lascia il posto al rientrante Esposito. Al 85′ i bianchi calano il poker: punizione di Liccardo e stacco vincente di Galizia che anticipa l’impresentabile difesa granata e gonfia la rete per il gol del 4-0! Al 82′ c’è spazio per qualche giovane tra le fila oplontine: Abbattiello prende il posto di De Rosa. Infine Sardo viene rilevato da Palmieri. Il verdetto della gara, però, non è ancora sancito: anche Esposito si iscrive alla festa biancoscudata, raccogliendo una corta respinta di Riccio su tentativo in posizione defilata di Del Prete. Prima del triplice fischio ultima sostituzione per i padroni di casa con Morgillo che apparecchia la passerella ad uno straordinario Liccardo. E’ 5-0 il risultato finale. Un passivo pesantissimo per gli uomini di Sarnataro (seguiti da un centinaio di supporters provenienti da Pozzuoli), succubi di un incontrastabile Savoia. Prestazione a cinque stelle per tutto il gruppo di Fabiano, che fa di un sol boccone i propri avversari, inanellando l’ottava vittoria in campionato su dieci gare disputate. Ora i bianchi intraprendono una mini fuga che li vede a più cinque sulla diretta inseguitrice, il Casoria, reo di un inaspettato scivolone casalingo contro il Monte di Procida.

 

su Marco Carlino

Leggi anche...

Ufficiale: Ventura esonerato dopo la riunione in FIGC

La notizia era attesa da ieri: Gian Piero Ventura non è più il commissario tecnico ...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi