Home : Calcio Napoli : Il triumvirato, Rog e i suoi fratelli

Il triumvirato, Rog e i suoi fratelli

triumviratoIl triumvirato, Rog e i suoi fratelli – Come nella Roma repubblicana, i nuovi acquisti in mediana (62 anni in tre!) proveranno a spodestare l’affermato trio Jorginho-Allan-Hamsik

Il Napoli targato Sarri 2.0 ha deciso di non modificare il suo assetto più solido e di non svilire l’affiatamento che il mister azzurro ha cucito addosso a questi tre calciatori. Soprattutto perché sarebbe stato compito arduo trovare qualcuno che potesse assicurare un rendimento tanto positivo, un’eccellenza con poche eguali, che si può leggere anche nelle statistiche individuali relative alla serie A 2015/16: Jorginho è stato il primo per passaggi riusciti (3265, secondo Opta) e passing accuracy, Allan il quarto nel suo ruolo per numero di palle recuperate (122); Marek Hamsik, infine, è stato il secondo calciatore per gli assist (13) e il primo per numero di key-passes a partita nella stagione appena conclusa.
Tre giocatori che si muovono all’unisono: mix perfetto di precisione, esplosività ed intelligenza che consente al Napoli di essere efficace sia in fase di copertura che di ripartenza dell’azione.
Per questo motivo, più che alla difficile impresa di sostituire uno dei tre, si è pensato ad arricchire il reparto con dei calciatori affidabili, dal profilo internazionale e al tempo stesso disposti ad accettare pure qualche panchina in più, un cursus honorum della zona nevralgica per spodestare (in futuro, e con giudizio) l’intangibile triumvirato Jorginho-Allan-Hamsik. La scelta caduta su giovani di qualità è stato un ulteriore motivo per favorire questo percorso. Un’opzione che conferisce un nuovo fascino e inebriante freschezza alla squadra, quasi di esperimento culturale in un ambiente da sempre legato alla fantasia del grande calciatore. Il salvatore, il gladiatore che combatte nelle arene. Il campione oltremodo venerato – tuttavia – ha mestamente abbandonato il suo regno d’amore incondizionato per lidi scoloriti e aridi di sentimento, ma certamente più blasonati e ambiziosi. Ma questa è un’altra storia.
Dove eravamo rimasti? Già, il triumvirato. Qual è dunque la novità? La diversità tecnica tra Jorginho, Allan ed Hamsik è riproducibile nel terzetto DiawaraRogZielinski, e posizioni e corrispondenze non sono scelte a caso: i tre nuovi acquisti del Napoli posseggono qualità e caratteristiche perfette per coesistere e formare la mediana del futuro.
Il professor Maurizio Sarri ha un bel giocattolo tra le mani, tre bei pezzi da smontare e rimontare a proprio piacimento. Senza dimenticare il veterano Emanuele Giaccherini, jolly di mestiere…
Diawara, Rog e Zielinski sono il simbolo di questa scelta, abbracciata dal club partenopeo con un calciomercato che è una scommessa sul futuro. Rischiosa e affascinante al tempo stesso.

su Andrea Fiorentino

Napoletano, cronista "seriale" di sport, cultura & spettacolo, artigiano di suoni, musicista e amante della parola scritta

Leggi anche...

Napoli – Lazio, i precedenti: pokerissimo azzurro nello scorso campionato

Da squadra imbattuta il Napoli si è riscoperto vulnerabile essendo reduce dalla doppia sconfitta esterna ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi