Home : Calcio Napoli : Napoli-Juventus 2-1: il San Paolo torna a cantare! Zielinski e Insigne “ringhiano” sui bianconeri

Napoli-Juventus 2-1: il San Paolo torna a cantare! Zielinski e Insigne “ringhiano” sui bianconeri

Nel posticipo serale della seconda giornata di ritorno, il Napoli supera 2-1 la Juventus del “vecchio” amato Sarri, grazie ai gol di Zielinski e Insigne che scacciano così i fantasmi del record negativo di sconfitte in casa azzurra, previsti alla vigilia della gara contro la capolista. Un rilancio “bello e buono” per un Napoli che aveva già ritrovato (in settimana) una fetta della propria identità, superando la Lazio in Coppa Italia. Azzurri sempre in partita, compatti, vigili e finalmente concreti in fase offensiva. Tutti ingredienti che da oggi campeggiano in casa Napoli e rappresentano per il futuro, antidoti per una pronta risalita a suon di “ringhiate”.

LE FORMAZIONI

NAPOLI (4-3-3): Meret, Hysaj Manolas Di Lorenzo Mario Rui, Zielinski Demme F.Ruiz, Callejon Milik Insigne. All.Gattuso

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny, Cuadrado Bonucci De Ligt Alex Sandro, Matuidi Pjanic Bentancur, Dybala Higuain Ronaldo. All. Sarri

LA CRONACA

Primo Tempo

2′: avvio aggressivo della compagine partenopea, che ha gran voglia di confermarsi dopo il passaggio del turno in Coppa Italia, conquistato contro i capitolini biancocelesti.

8′: Milik raccoglie di testa un calcio d’angolo di Mario Rui; sfera alta sulla traversa.

15′: risponde la Juventus con un’azione in contropiede rifinita da Dybala e conclusa ampiamente sul fondo da Ronaldo.

17′: match abbastanza bloccato a centrocampo, ma è ancora il Napoli a creare l’iniziativa offensiva, cercando di scardinare, con fiammate improvvise, la porta difesa da Szczesny; Callejon sbaglia però la misura del tiro.

22′: fase confusionaria di gioco; tanti, forse troppi i disimpegni errati che contraddistinguono la manvora di entrambe le squadre.

32′: la gara stenta a decollare, ma il merito va alla compattezza e all’attenzione massima degli azzurri di Gattuso che chiudono bene tutte le linee d’attacco bianconere.

45′: termina una prima frazione avara di emozioni. E’ 0-0 il parziale al San Paolo, tra Napoli e Juventus.

Secondo Tempo

47′: riprende la gara a Fuorigrotta con un Napoli molto propositivo a differenza degli avversari, statici e senza idee al momento.

54′: il Napoli costruisce un’ottima azione d’attacco con Zielinski che ci prova dal limite; conclusione a giro, alta sulla traversa.

61′: disimpegno errato di Fabian Ruiz, che concede un contropiede pericoloso agli avversari, mal finalizzato da Higuain.

63′: Napoli in vantaggio! Insigne si sistema il pallone e prova la conslucione dai venit metri, respinta di Szczesny. Sulla respinta del portiere polacco, Zielinski, il più lesto di tutti, sbuca alle spalle della difesa bianconera e mette il sigillo per l’1-0 partenopeo! 

69′: Gattuso spende già il primo cambio, dando più consistenza alla fase di interdizione. Fuori Demme (ammonito) tra gli applausi, dentro Lobotka.

71′: il Napoli recrimina un tocco di mano in area da parte di Cuadrado. L’arbitro però, nonostante l’evidente irregolarità, decide di non andare al Var Review e lascia correre, tra le proteste dei giocatori azzurri.

74′: ottima interpretazione della gara da parte degli azzurri, che dopo il vantaggio, cercano di tenere quanto più lontano possibile dalla porta Ronaldo e compagni. Insigne raccoglie in avvitamento un cross di Callejon, palla di poco alta sulla traversa!

81′: seconda sostituzione in casa azzurra: esce tra gli applausi l’autore del gol, Zielisnki, che fa posto ad Elmas.

86′: la Juventus è in serata “no” e il Napoli, mai vinto dalle iniziative ospiti, si propone con efficacia in fase offensiva e cala il bis! Ancora Callejon, molto cercato sulla destra, disegna un cioccolatino per Insigne che buca Szczesny e fa 2-0!

90′: terzo e ultimo cambio per Gattuso: dentro Llorente, grande ex della gara, fuori Milik (gara di grande sacrificio per lui). Sono quattro i minuti di recupero

91′: la Juventus si sveglia nei minuti di extratime e accorcia le distanze! Ronaldo riceve palla dalle retrovie, sbuca tra i due centrali azzurri e batte Meret in uscita, è 2-1! 

95′: forcing finale dei bianconeri, che avanzano il baricentro tra i fischi assordanti del San Paolo, ma la sveglia per Sarri è suonata troppo tardi! Triplice fischio finale. E’ festa grande al San Paolo, Napoli batte 2-1 Juventus!

 

 

 

su Marco Carlino

Leggi anche...

Napoli – Lazio, i precedenti: pokerissimo azzurro nello scorso campionato

Da squadra imbattuta il Napoli si è riscoperto vulnerabile essendo reduce dalla doppia sconfitta esterna ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi