Home : Calcio Napoli : Milan-Napoli 0-0: pareggio a reti bianche alla Scala del Calcio. Nel finale Donnarumma decisivo su Milik

Milan-Napoli 0-0: pareggio a reti bianche alla Scala del Calcio. Nel finale Donnarumma decisivo su Milik

Nel big match della 32a giornata tra Milan e Napoli, i partenopei falliscono l’appuntamento con la via del gol. Un miracolo di Donnarumma su Milik tiene inchiodato il risultato sullo 0-0, togliendo agli azzurri la possibilità di mantenere la scia della Juventus capolista. A San Siro abbiamo assistito ad un Napoli in formato super solo nei primi frangenti di gioco; poi col passare dei minuti i ragazzi di Sarri perdono l’orientamento della bussola, complici di una tenuta attenta e ordinata della linea mediana rossonera e rimettono così in discussione i principi di creatività che hanno sempre contraddistinto la formazione azzurra. Mertens ancora una volta assente ingiustificato, non da meno i suoi compagni di reparto Insigne e Callejon. La rincorsa al tricolore si mette in salita.

LE FORMAZIONI

Nessuna sorpresa tra gli azzurri, con Maggio a destra e Hysaj a sinistra in difesa, mentre in attacco c’è il solito tridente. Milik in panchina.

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Zapata, Musacchio, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Kalinic, Calhanoglu. All. Gattuso

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Koulibaly, Albiol, Hysaj; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri

LA GARA

Primo Tempo. Subito un brivido per gli azzurri in avvio con un sinistro di Bonaventura, bravo Reina a deviare in angolo. Al 15′ occasione per il Napoli con Callejon, palla che termina a lato. Un minuto più tardi è Mertens a replicare con un diagonale di sinistro sul quale Donnarumma si oppone. Ritmi poco sbilanciati, frutto di una buona tenuta difensiva rossonera che chiude le linee di passaggio alle ripartenze dei partenopei. Al 35′ si accende l’estro di Insigne che scappa via a Calabria, ma cestina il suo diagonale a lato. Si va verso la fine della prima frazione con in Milan in avanti: conclusione a giro di Chalanoglu con Reina a deviare la traiettoria; spunta dalle retrovie Musacchio che deposita in rete, ma per l’arbitro è tutto fermo. Il difensore spagnolo era in posizione irregolare. Termina con il punteggio di 0-0 un primo tempo poco spettacolare.

Secondo Tempo. Inizia la ripresa con gli azzurri ad aumentare il numero dei giri del motore. Insigne trova il buco giusto per l’inserimento di Hamsik che in posizione defilata prova a beffare Donnarumma, ma il sinistro dello slovacco manca di precisione. Capovolgimento di fronte con Suso che rientra sul sinistro ma la sfera è destinata alle ortiche. Partita bloccata per gli uomini di Sarri che non riescono a a rompere la tela del pressing e dei raddoppi di marcatura tessuta da Gattuso dalla cintola in giù. Ed ecco che il tecnico toscano prova a dare la sferzata decisiva, buttando nella mischia Milik e Zielinski. A farne le spese ancora un evanescente Mertens; poi il polacco per Hamsik che ha dimostrato di aver ritrovato la strada per la migliore condizione. Equilibrio intenso in campo: si moltiplicano gli errori in disimpegno per i ragazzi di Sarri, mentre Insigne e Callejon, chiusi bene da Zapata, sembrano spegnersi alla distanza. All’81’ proprio Insigne aggancia la sfera al limite dell’area piccola rossonera, ma Donnarumma gli chiude facilmente lo specchio. Il Milan allora acquista coraggio e avanza il baricentro: Andrè Silva prende l’ascensore ma non dà la forza giusta alla palla, alta sulla traversa. Al 87′ terzo e ultimo cambio per Sarri: entra Rog per Allan col tentativo di dare l’assalto finale alla porta di Donnarumma. Sono 3 i minuti di recupero assegnati. Al 92′ occasione pazzesca per il Napoli: cross dall’out di destra di Maggio, spizzata di testa di Insigne che prolunga per Milik a due passi da Donnarumma. Ma l’estremo difensore rossonero si mette in evidenza con una vera e propria prodezza a scongiurare il replay di Napoli-Chievo, decisa da una zampata di Diawara all’ultimo secondo e mantiene così, inchiodata sul punteggio di 0-0, la gara di San Siro.

su Marco Carlino

Leggi anche...

Koulibaly: “Il gol più importante della mia vita”

“E’ il gol più importante della mia vita”. Kalidou Koulibaly esprime tutta la sua emozione per la ...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi