WebNapoli24 - WN24

Bologna-Napoli, perché l’hanno vietata ai residenti in Campania

La prossima partita degli azzurri sarà Bologna-Napoli, trasferta vietata ai residenti in Campania, un fatto raro data la non rivalità tra le due tifoserie. Il motivo infatti non riguarda i supporter della squadra emiliana ma dipende da un altro fattore.

Bologna-Napoli si giocherà domenica 24 settembre alle 18:00 allo stadio Dall’Ara. Per i ragazzi di Rudi Garcia sarà un bel banco di prova dopo il pareggio strappato con i denti alla neo promossa Genoa, che stava conducendo per ben 2-0.

Sono arrivati poi nella seconda frazione di gioco i gol di Raspadori e Politano e non c’è stato tempo per il Napoli di mettere dentro la palla del 3-2. I partenopei infatti si sono accorti di essere la squadra campione d’Italia soltanto nel finale quando hanno mostrato gioco e messo a segno due reti.

Quasi tutti stanno addossando le colpe delle brutte prestazioni al nuovo mister francese che non sarebbe in grado di gestire quella che fino a qualche mese fa era considerata una macchina perfetta macina gol e autrice di giocate di alto livello.

Tra il pareggio con i liguri e il match con il Bologna ci sarà in mezzo la sfida di Champions League in casa del Braga, dove si spera che gli azzurri siano all’altezza di loro stessi.

Bologna-Napoli: perché la trasferta è vietata ai tifosi residenti in Campania

I residenti in Campania non potranno andare allo stadio Dall’Ara data la contemporanea trasferta dei tifosi della Roma a Torino, anche a chi vive nel Lazio è stato vietato di andare a vedere la squadra giallorossa.

La decisione è stata presa come misura cautelare vista la necessità di scongiurare nuovi sviluppi violenti dopo gli scontri che ebbero luogo lo scorso 8 gennaio all’autogrill di Badia al Pino. Le tifoserie del Napoli e della Roma infatti si resero protagoniste di brutti momenti. Ci fu anche il conseguente parziale blocco autostradale.